L’associazione culturale I CARE è stata fondata a Travedona nell’aprile del 2011 e si ispira agli insegnamenti di don Lorenzo Milani, un profeta nell’Italia degli Anni Cinquanta. La scritta “I CARE” è ancora impressa sulla porta della scuola di Barbiana, nel Mugello dove don Milani fu priore dal 1954 al 1967.
“I CARE” significa “prendersi cura”, “avere a cuore” e ci pare lo slogan perfetto in questi tempi cupi in cui domina la filosofia del “me ne frego” e “mi faccio gli affari miei”.
Per noi dell’associazione I CARE, “farsi i fatti propri” vuol dire “farsi i fatti di tutti”. Questo obiettivo ci ha portato a collaborare, soprattutto attraverso musica e cinema, con associazioni e mondo della scuola, riflettendo sui temi della pace, dell’ambiente e della multi etnicità.
La nostra priorità resta la scuola: proprio perché lì sta la soluzione ai nostri problemi e a quelli dei nostri figli. Questa nostra scuola, così bistrattata, trascurata, maltrattata, deve tornare ad essere -come diceva Pietro Calamandrei- “strumento costituzionale, base della nostra democrazia. Deve appassionare i ragazzi affinché diventino i cittadini responsabili della società di domani”.
E questo è compito anche nostro, non solo degli insegnanti

Su una parete della nostra scuola c’è scritto grande “I CARE”.
È il motto intraducibile dei giovani americani migliori: “Me ne importa, mi sta a cuore”.
È il contrario esatto del motto fascista “me ne frego”.

(don Lorenzo Milani, “Lettera ai giudici”)